Laboratorio scientifico | L’inchiostro ferrogallico – 7° step

Incontro #7  “Lettere di bambù”

Oggi abbiamo fatto un tuffo nel passato costruendo delle penne di bambù.

Questo strumento, detto in realtà calamo, era utilizzato dagli antichi romani e anche dagli antichi egizi che se ne servivano per scrivere incidendo tavolette di materiale morbido come la cera o l’argilla. Per creare i nostri calami abbiamo preso dei pezzetti di canna di bambù e li abbiamo intagliati per renderli simili ai pennini, li abbiamo tagliati piatti all’estremità e rifiniti con un coltellino svizzero, infine li abbiamo assottigliati con qualche energica passata di carta vetrata.

Con gli strumenti autoprodotti abbiamo ripassato l’alfabeto imparato fino ad oggi.

Scrivere con il bambù è più difficile perché non c’è serbatoio e l’inchiostro finisce ad ogni lettera, inoltre bisogna trovare la giusta velocità di scrittura perché l’inchiostro scende tutto e subito rispetto a quando usiamo i pennini metallici. Di seguito potete vedere qualche nostra fiera produzione… vi salutiamo, ci vediamo all’incontro finale, per mettere il punto!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>